fbpx

Verdure a foglia: favoriscono l’elasticità delle arterie

Per effetto delle concimazioni azotate adottate dai coltivatori, le verdure a foglia sono particolarmente ricche di nitrati. I nitrati, già nella bocca ed ancor più nello stomaco, vengono ridotti a nitriti i quali sono precursori dell’ossido nitrico, un potente vasodilatatore che favorisce l’elasticità delle arterie, controllando la pressione arteriosa e così riducendo il rischio cardiovascolare. Un recente studio prospettico australiano condotto su 2900 soggetti e della durata di 14 anni, ha evidenziato che, soprattutto dai 65 anni in poi, un apporto costante ed elevato di nitrati da vegetali verdi a foglia contribuisce a mantenere elevati i livelli di ossido nitrico. Già una sola porzione (70g) giornaliera di verdure a foglia crude è associata con una riduzione generale del rischio cardiovascolare, mentre servono 2-3 porzioni al giorno (140-210g) per osservare una significativa riduzione specifica del rischio di ictus. Gli autori sottolineano anche che l’ossido nitrico contribuisce a migliorare le funzioni cognitive aumentando il flusso sanguigno cerebrale, a tutto vantaggio della neurotrasmissione, a ridurre i livelli delle citochine pro-infiammatorie ed a migliorare le difese immunitarie non specifiche.

Correttamente gli autori non omettono di ricordare che i nitriti, reagendo con le ammine biogene formano le nitrosamine che sono composti cancerogeni. Tuttavia, tale reazione è fortemente ostacolata dalla vitamina C e da altri antiossidanti di cui le stesse verdure a foglia sono ricche. Quindi consumare 2-3 porzioni al giorno di verdure è una raccomandazione da seguire senza timori.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute nel Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento, e comunque in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.

Fonte: Liu AH et al. Eur J Nutr 2018 doi: 10.1007/s00394-018-1823-x

Condividi questo Articolo

Ultime Pubblicazioni

I nostri articoli sono sempre supportati da ufficiali pubblicazione scientifiche, e hanno lo scopo di far conoscere al paziente, le sostanze alimentari atte a supportare le normali funzioni fisiologiche del nostro corpo.

La birra, un’amica inaspettata

La birra, un'amica inaspettata. Negli ultimi anni l’attenzione verso questa bevanda è aumentata in modo esponenziale. Ma la birra non è solo una bevanda da festa tra amici o schitarrate in spiaggia, infatti diversi studi hanno dimostrato che può anche avere effetti benefici sul nostro corpo!

Enfarma, Il tuo benessere prima di tutto

Contatti

Seguici sui Social

Disclaimer

Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro, presidi medico chirurgici e medicinali da banco, si avvisa l’utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.

2020-12-18T09:55:32+01:00
Torna in cima