fbpx

I due volti del Ginseng

Che sia sotto forma di caffè, tè, liquore o radice pura, tutti voi avrete sicuramente sentito parlare o provato in prima persona, il ginseng. Diversi studi hanno dimostrato la sua efficacia nel trattamento di alcune particolari patologie, ma a volte, se non assunto e dosato in modo giusto, il ginseng può portare anche effetti spiacevoli. Andiamo ora ad analizzarne i benefici.

Il ginseng e le sue proprietà benefiche

Il ginseng è un’erba che vanta una storia più che millenaria! Dalla sua comparsa a oggi ha trovato impiego in molte condizioni. Il Panax è la tipologia di ginseng più comunemente usata e studiata, all’interno delle sue radici troviamo delle sostanze chiamate ginsenosidi. Essi sono il principale componente attivo del ginseng e si ritiene abbiano effetti antiossidanti, neuroprotettivi e antitumorali. Inoltre, studi sperimentali e analisi delle proprietà farmacologiche hanno dimostrato che alcuni prodotti erboristici, tra i quali il ginseng, migliorano l’efficienza fisica e mentale dell’uomo.

Oltre queste proprietà, largamente conosciute, esistono diversi usi per il ginseng, questo grazie ai suoi effetti a livello del sistema nervoso e per le sue qualità antiossidanti. Infatti, per via delle sue sue proprietà, il ginseng è diventato un popolare integratore per il trattamento delle malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson, il morbo di Huntington e l’ischemia cerebrale. A prova di ciò, abbiamo analizzato un recente studio su individui di età compresa tra i 50 e i 75 anni con lieve deterioramento cognitivo diagnosticato. I risultati hanno dimostrato che il trattamento con 3 grammi al giorno di polvere di Panax ginseng, per 6 mesi, ha portato a un miglioramento delle prestazioni cognitive. Ulteriori usi del ginseng sono dovuti ai suoi effetti antipertensivi, cardioprotettivi e antitumorali.

Come assumere il ginseng

Il ginseng si assume, in genere, per via orale sotto forma di pillole o di tè. Esistono tre tipi di ginseng commerciale: coreano, cinese e americano. La dose giornaliera raccomandata, sotto forma di radice di ginseng secca, è tra i 0,5 grammi e i 2 grammi per il dosaggio a breve termine e di 1 grammo per il dosaggio a lungo termine.

Un’erba da usare con cautela

Non è tutto oro ciò che luccica, infatti i farmaci e gli integratori a base di erbe, oltre a dover essere sempre assunti alle giuste dosi, dovrebbero in ogni caso essere discussi con il proprio medico. È stato osservato, infatti, che il ginseng può avere un effetto anticoagulante, per questo motivo è controindicato per chi fa già uso di farmaci anticoagulanti. Inoltre, il ginseng, in particolare quello asiatico, diminuisce l’efficacia di alcuni farmaci per l’HIV, antipertensivi, statine e antidepressivi. Per questo motivo chi fa uso di tali farmaci dovrebbe avvisare il proprio medico e tenere sotto monitoraggio la terapia. Oltre a ciò, sono state riscontrate anche alcune reazioni avverse come, a titolo di esempio, mal di testa e alterazioni della pressione sanguigna.

Conclusioni

Il ginseng, quindi, risulta essere un’erba molto utile sia in condizioni di salute ottimali che in determinate patologie. Ma, come in ogni cosa e specialmente in questo caso, bisogna assumere il ginseng con il giusto criterio, e sotto la supervisione di un medico, specialmente se si vuole intraprendere una terapia mirata.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute nel Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento, e comunque in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.

Fonti:

  1. StatPearls Publishing; 2021 Jan. Ginseng. Chelsea Cambria, Sarah Sabir, Ivan C. Shorter.
  2. J Ginseng Res. 2013 Apr; 37(2): 144–166. doi: 10.5142/jgr.2013.37.144. Actoprotective effect of ginseng: improving mental and physical performance. Sergiy Oliynyk and Seikwan Oh.
  3. Transl Clin Pharmacol. 2019 Sep; 27(3): 92–97. Published online 2019 Sep 30. doi: 10.12793/tcp.2019.27.3.92. Cognition enhancing effect of panax ginseng in Korean volunteers with mild cognitive impairment: a randomized, double-blind, placebo-controlled clinical trial. Key-Chung Park, Hui Jin, Renhua Zheng, Sehyun Kim, Seung-Eun Lee, Bo-Hyung Kim, and Sung-Vin Yim.

Condividi questo Articolo

Ultime Pubblicazioni

I nostri articoli sono sempre supportati da ufficiali pubblicazione scientifiche, e hanno lo scopo di far conoscere al paziente, le sostanze alimentari atte a supportare le normali funzioni fisiologiche del nostro corpo.

Enfarma, Il tuo benessere prima di tutto

CONTATTACI

Contatti

Visita la pagina Contatti
Tel. +39 095464968
Fax. +39 095 309856
e-mail: info@enfarma.it
Modello Organizzativo

Seguici sui Social

Disclaimer

Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro, presidi medico chirurgici e medicinali da banco, si avvisa l’utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.

2021-04-26T11:03:15+02:00
Torna in cima