fbpx

Pomodori e salute

A noi Italiani, si sa, piace la buona cucina e uno degli ingredienti principali dei nostri piatti è il pomodoro. Che sia per insalata, sotto forma di salsa o nelle più svariate preparazioni, questo ortaggio è quasi sempre presente nella nostra alimentazione. Ma quali sono gli effetti, positivi e negativi, di questo ortaggio sulla salute umana?

Il pomodoro

Come abbiamo già anticipato, il pomodoro è un alimento molto popolare e parecchio richiesto da adulti e bambini. La sua disponibilità, il buon gusto, il prezzo basso e i benefici per la salute sono caratteristiche uniche che lo rendono di così largo uso.

In termini di composizione nutrizionale, i pomodori contengono carboidrati, proteine, lipidi, sali minerali e vitamine (vitamine A e C, tiamina, riboflavina, niacina, acido pantotenico e piridossina). Inoltre, sono presenti anche composti bioattivi antiossidanti come fenoli e carotenoidi. Infatti, il colore rosso di un pomodoro maturo è dovuto a una notevole quantità di licopene, un importante carotenoide.

Gli studi

Gli effetti antiossidanti del pomodoro sono la caratteristica benefica più importante di questo alimento, principalmente attribuiti alla presenza di licopene e altre vitamine antiossidanti (es. A e C). Il licopene è il costituente del pomodoro più studiato con attività antiossidanti e antitumorali confermate. In effetti, il pomodoro e i suoi alimenti derivati, come salsa di pomodoro, concentrato di pomodoro e così via, sono conosciuti come le principali fonti di assunzione corporea di carotenoidi nella maggior parte dei paesi.

In tal senso, alcuni studi hanno dimostrato che livelli più bassi di licopene, nel siero o nel plasma, aumentano la probabilità di sviluppare il cancro. Inoltre, altri esperimenti hanno mostrato un legame diretto tra bassi livelli di licopene corporeo e specifici markers che innescano diversi disturbi, come l’osteoporosi, le malattie cardiovascolari e la funzione cognitiva.

I benefici per la salute

Antitumorali: sono state condotte varie indagini sul potenziale antitumorale dei pomodori. La maggior parte di loro ha evidenziato una relazione protettiva tra l’assunzione di pomodoro e il rischio di cancro. Per esempio, il cancro alla prostata è il tipo di cancro più studiato ed è stato dimostrato che il rischio di questa patologia è fortemente influenzato positivamente, in termini di riduzione del rischio, dall’assunzione di pomodoro e dai livelli di licopene corporeo.

Cardiocircolatori: l’impatto del consumo di pomodoro sull’incidenza delle malattie cardiovascolari è un altro effetto benefico sulla salute che è stato confermato da diversi studi. È stato osservato, infatti, che le donne che consumano quantità maggiori di derivati del pomodoro, più di sette volte alla settimana, presentano un minor rischio di malattia cardiovascolare. Inoltre, è stato dimostrato che gli estratti di pomodoro hanno alcune attività antitrombotiche che influenzano le funzioni piastriniche e l’aggregazione piastrinica.

Pelle: riguardo la salute cutanea alcuni esperimenti hanno rilevato una capacità protettiva dei pomodori sulla pelle. Secondo questi esperimenti, un’assunzione regolare di concentrato di pomodoro, per circa otto settimane, può ridurre l’eritema cutaneo e il carcinoma cutaneo indotto dai raggi UV nell’uomo.

Salute ossea e mentale: sulla base di alcuni dati epidemiologici è possibile affermare l’esistenza di una relazione positiva tra la concentrazione sierica di licopene e gli stati ossei e cerebrali sani. Questo è stato dimostrato anche attraverso studi mirati. Nelle donne con osteoporosi è stata rilevata una concentrazione di licopene più bassa nei loro campioni di analisi, rispetto a soggetti sani. Allo stesso modo, la concentrazione sanguigna di licopene era estremamente bassa negli individui con funzione cerebrale compromessa.

I rischi per la salute

Nonostante gli importanti benefici per il nostro organismo, i pomodori possono, in alcuni casi, provocare dei disturbi, specialmente se assunti spesso, eccessivamente o in individui predisposti. Alcuni esempi di questi inconvenienti sono: allergie, reflusso gastrico, disturbi renali o urinari e sindrome dell’intestino irritabile. Tuttavia, data la presenza di vari componenti benefici nel pomodoro, i risultati di ulteriori esperimenti stanno incoraggiando le persone a includere più prodotti a base di pomodoro nella loro dieta quotidiana e settimanale.

Nonostante gli importanti benefici per il nostro organismo, i pomodori possono, in alcuni casi, provocare dei disturbi, specialmente se assunti spesso, eccessivamente o in individui predisposti. Alcuni esempi di questi inconvenienti sono: allergie, reflusso gastrico, disturbi renali o urinari e sindrome dell’intestino irritabile. Tuttavia, data la presenza di vari componenti benefici nel pomodoro, i risultati di ulteriori esperimenti stanno incoraggiando le persone a includere più prodotti a base di pomodoro nella loro dieta quotidiana e settimanale.

I rischi per la salute

Risulta facile intuire, quindi, che gli effetti benefici o dannosi del pomodoro e dei prodotti a base di pomodoro sono strettamente correlati alla presenza e abbondanza di vari composti biologicamente attivi. Inoltre, gli effetti dannosi di questi composti variano a seconda del consumo individuale e dalla predisposizione.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute nel Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento, e comunque in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.

Fonti:

  • Hind M Almohanna, Azhar A Ahmed, John P Tsatalis, Antonella Tosti. The Role of Vitamins and Minerals in Hair Loss: A Review. Dermatol Ther (Heidelb). 2019 Mar;9(1):51-70.
  • C Booth, C S Potten. Keratinocyte growth factor increases hair follicle survival following cytotoxic insult. J Invest Dermatol . 2000 Apr;114(4):667-73.

Condividi questo Articolo

Ultime Pubblicazioni

I nostri articoli sono sempre supportati da ufficiali pubblicazione scientifiche, e hanno lo scopo di far conoscere al paziente, le sostanze alimentari atte a supportare le normali funzioni fisiologiche del nostro corpo.

Enfarma, Il tuo benessere prima di tutto

CONTATTACI

Contatti

Visita la pagina Contatti
Tel. +39 095464968
Fax. +39 095 309856
e-mail: info@enfarma.it
Modello Organizzativo

Seguici sui Social

Disclaimer

Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro, presidi medico chirurgici e medicinali da banco, si avvisa l’utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.

2022-02-21T09:18:16+01:00
Torna in cima