fbpx

Frutta secca e salute

Noci, nocciole, mandorle e pistacchi sono tra gli alimenti che contribuiscono agli effetti salutistici della dieta Mediterranea, sebbene se ne consigli un uso moderato a causa del loro elevato apporto calorico. Un importante studio epidemiologico spagnolo (PREDIMED, PREvención con DIeta MEDiterránea) aveva già dimostrato che 30g al giorno di frutta secca riducevano del 30% il rischio cardiovascolare (infarto miocardico, ictus, mortalità cardiovascolare). Tutto ciò grazie all’elevato contenuto di Vitamina E, antiossidante, di acido alfa-linolenico (un acido grasso essenziale) e di arginina, un aminoacido indispensabile per la produzione dell’ossido nitrico, potente vasodilatante endogeno.
Un recente studio italiano ha invece dimostrato che il loro consumo come snack/merenda/spezzafame non influisce sul peso ed altri indicatori di obesità. I meccanismi sarebbero due: la cuticola e le sue fibre conferirebbero un marcato effetto saziante; la parete cellulare vegetale invece impedirebbe l’accesso agli enzimi digestivi, così riducendo l’assorbimento dei grassi. Nella cuticola, peraltro, sono contenuti importanti polifenoli con funzione antiossidante. Quindi mangiamola con moderazione (28-30g/g), ma intatta, ovvero senza togliere la cuticola e senza tostarla, perché la cottura aumenta l’assorbimento dei grassi.

 

ATTENZIONE: Le informazioni contenute nel Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento, e comunque in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.

Fonte: Estruch R et al. N Engl J Med. (2018) 21;378(25):e34. doi: 10.1056/NEJMoa1800389. Capuano E, Pellegrini N J Sci Food Agric (2018) doi: 10.1002/jsfa.9298.

Condividi questo Articolo

Ultime Pubblicazioni

I nostri articoli sono sempre supportati da ufficiali pubblicazione scientifiche, e hanno lo scopo di far conoscere al paziente, le sostanze alimentari atte a supportare le normali funzioni fisiologiche del nostro corpo.

Il riso, attenti al chicco lavorato!

Il riso è una componente importante della dieta di miliardi di persone in tutto il mondo, utilizzato ampiamente anche nel nostro paese esso si adatta a molteplici forme di preparazione. Ma attenti al chicco lavorato! infatti, il riso lavorato che possiamo trovare normalmente nei supermercati, potrebbe non essere la scelta più adatta per una sana alimentazione. Scopriamo perché!

Enfarma, Il tuo benessere prima di tutto

CONTATTACI

Contatti

Visita la pagina Contatti
Tel. +39 095464968
Fax. +39 095 309856
e-mail: info@enfarma.it
Modello Organizzativo

Seguici sui Social

Disclaimer

Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro, presidi medico chirurgici e medicinali da banco, si avvisa l’utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.

2020-12-18T10:55:31+01:00
Torna in cima