fbpx

La Curcuma e la sua azione Anti Aging

Vi siete mai chiesti come limitare il nostro normale processo di invecchiamento?

Il mondo in cui viviamo, è un mondo dove tecnologia e benessere ci regalano un’aspettativa di vita più lunga. I dati demografici, infatti, mostrano che le persone di età pari o superiore a 65 anni rappresentano l’8,7% della popolazione totale. Ma se la durata della vita aumenta, deve necessariamente aumentare anche il nostro buono stato di salute, per poterci così godere al meglio il mondo che ci circonda.

Un alimento che può venirci in aiuto è la curcuma. Questa, è stata storicamente utilizzata come rimedio medico per le infiammazioni cutanee e gastrointestinali, nonché per il controllo del peso e per la cattiva digestione. Dalla pianta della curcuma, infatti, deriva un composto chimico chiamato curcumina. Numerosi studi hanno esaminato le proprietà antinfiammatorie, antitumorali e antimicrobiche della curcumina, sia individualmente che in combinazione con i trattamenti tradizionali.

Visti i suoi noti effetti antinfiammatori e antiossidanti, si è pensato, quindi, di valutare la curcumina nel trattamento e nella prevenzione dell’invecchiamento cutaneo correlato all’esposizione al sole (foto-invecchiamento).

In uno studio clinico, infatti, è emerso che l’assunzione quotidiana di estratto di curcuma ha portato a una riduzione delle molecole proinfiammatorie, indotte dall’esposizione ai raggi UVB. L’assunzione di curcuma, inoltre, ha portato a un aumento di concentrazione di acqua nella pelle del viso. Oltre a confermare i suoi effetti antinfiammatori, quindi, vediamo come la curcumina, può rappresentare un efficace agente idratante per la nostra pelle.

Un altro aspetto importante della curcumina è l’effetto sulla sintesi del collagene, che contribuisce al tono e all’aspetto della pelle del viso. Il collagene è una proteina strutturale, che forma una vera e propria impalcatura di sostegno per numerosi organi e tessuti, tra i quali la pelle. La curcumina, pertanto, può esercitare un’azione significativa per i fisiologici processi di guarigione, aumentando la sintesi del collagene e quindi aiutando la rigenerazione dei tessuti.

È noto che la curcuma, usata come spezia o come rimedio domestico, è più che sicura. La Food and Drug Administration statunitense, pertanto, ha classificato la curcuma e la curcumina come GRAS (generalmente considerato sicuro). Alla luce di ciò, negli Stati Uniti, la curcuma e i suoi componenti vengono attualmente utilizzati in senape, cereali, patatine, formaggio, burro e tanti altri prodotti alimentari.

A ulteriore conferma, è stato effettuato uno studio clinico sulla sicurezza e la tolleranza dell’olio di curcuma. Lo studio ha monitorato per 3 mesi: peso corporeo, pressione sanguigna, tossicità del sangue, renale o del fegato. Dai risultati ottenuti non sono emersi effetti collaterali.

In conclusione, data la sua sicurezza e i suoi campi di azione, possiamo considerare la curcuma un valido alleato contro il nostro naturale invecchiamento!

ATTENZIONE: Le informazioni contenute nel Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento, e comunque in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.

Fonti:Int J Mol Sci. 2019 Mar; 20(5): 1239. – The Role of Curcumin in the Modulation of Ageing -Anna Bielak-Zmijewska, Wioleta Grabowska, Agata Ciolko, Agnieszka Bojko, Grażyna – Mosieniak, Łukasz Bijoch, and Ewa Sikora
Nutrients. 2019 Sep; 11(9): 2169. Potential of Curcumin in Skin Disorders – Laura – Vollono, Mattia Falconi, Roberta Gaziano, Federico Iacovelli,Emi Dika, Chiara -Terracciano, Luca Bianchi, and Elena Campione.
Benzie IFF, Wachtel-Galor S, editors. – Boca Raton (FL): CRC Press/Taylor & Francis; 2011. – Chapter 13Turmeric, the Golden Spice – From Traditional Medicine to Modern Medicine Sahdeo Prasad and Bharat B. Aggarwal.
Mediators Inflamm. 2018; 2018: 9076485. – Cellular Senescence and Inflammaging in Age-Related Diseases – Fabiola Olivieri,Francesco Prattichizzo,Johannes Grillari,and Carmela R. Balistreri.

Condividi questo Articolo

Ultime Pubblicazioni

I nostri articoli sono sempre supportati da ufficiali pubblicazione scientifiche, e hanno lo scopo di far conoscere al paziente, le sostanze alimentari atte a supportare le normali funzioni fisiologiche del nostro corpo.

Succo di pompelmo: croce e delizia di alcune terapie farmacologiche

Colorato, gustoso e ricco di benefici. Il pompelmo rappresenta una validissima risorsa per il benessere dell’organismo... ma è essenziale prestare attenzione ai farmaci che si assumono, domandando di volta in volta al proprio medico se esistano eventuali interazioni tra la terapia farmacologica che si sta seguendo e il succo di frutta dalle mille potenzialità che si desidera assumere.

Enfarma, Il tuo benessere prima di tutto

CONTATTACI

Contatti

Visita la pagina Contatti
Tel. +39 095464968
Fax. +39 095 309856
e-mail: info@enfarma.it
Modello Organizzativo

Seguici sui Social

Disclaimer

Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro, presidi medico chirurgici e medicinali da banco, si avvisa l’utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.

2021-01-07T09:43:20+01:00
Torna in cima