fbpx

Spinaci e pressione sanguigna

Sapevate che gli spinaci possono avere un ruolo importate per la pressione sanguigna? In questo articolo vi sveleremo quale, analizzando i composti bioattivi che vengono coinvolti presenti in questa verdura.

In generale le diete ricche di frutta e verdura sono protettive contro le malattie croniche comuni come il cancro, l’obesità e le malattie cardiovascolari. Le verdure a foglia verde, in particolare, sono dotate di marcate attività salutistiche attribuite alle proprietà dei loro nutrienti. Gli spinaci sono ampiamente considerati un alimento funzionale grazie alla loro varia composizione nutrizionale che include vitamine, minerali e composti bioattivi che promuovono la salute. In virtù di questa eterogenea composizione, gli spinaci agiscono su diversi livelli, per esempio: eliminazione dei radicali liberi con effetto antiossidante, benefici a livello metabolico e infiammatorio. Inoltre, questo alimento riduce l’assunzione di cibo inducendo rilascio di ormoni della sazietà. .

Ipertensione e ossido nitrico

Come abbiamo già anticipato, questo articolo si soffermerà sugli effetti, al livello salutistico, degli spinaci sulla pressione sanguigna, partiamo quindi dal principio. L’ipertensione è una condizione molto comune che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Le modifiche della dieta e dello stile di vita rappresentano la prima linea di terapia, con l’intento di ritardare o prevenire il controllo farmacologico.

Negli ultimi anni sono emerse prove considerevoli a sostegno dell’integrazione alimentare di nitrati per aumentare la vasodilatazione a beneficio della pressione sanguigna. Questo effetto è mediato dall’ossido nitrico (NO), una molecola che agisce a livello delle pareti dei vasi sanguigni. I nitrati dalla dieta, infatti, contribuirebbero alla produzione di NO da parte dell’organismo.

Alcuni studi hanno dimostrato che i modelli alimentari ricchi di verdure, in particolare le verdure a foglia verde, come quelle che si trovano nella dieta mediterranea, sono riconducibili a un ridotto rischio di malattie cardiovascolari. Infatti, tali studi hanno dimostrato una riduzione della pressione sanguigna paragonabile alle dosi iniziali di antipertensivi orali. Tra le verdure, gli spinaci sono stati identificati come una delle maggiori fonti di nitrati alimentari per l’uomo.

L’evidenza scientifica

È stato condotto uno studio, su individui sani, per valutare il consumo per 7 giorni di 250g di spinaci al giorno, preparati come zuppa, sui livelli di rigidità arteriosa e sull’abbassamento della pressione sanguigna. I risultati hanno dimostrato che l’assunzione di zuppa di spinaci ha ridotto i livelli di rigidità arteriosa e ha ridotto la pressione arteriosa sistolica dopo 7 giorni di somministrazione. Nel complesso, questo studio suggerisce il possibile beneficio di nitrati dietetici, come gli spinaci, sulla salute cardiovascolare.

Conclusioni

In conclusione, relativamente all’apparato cardiocircolatorio, abbiamo osservato benefici nell’assunzione dietetica di nitrati come base per la produzione dell’ossido nitrico da parte del nostro corpo. Questo è molto importante perché nonostante il nostro organismo sia in grado di produrre questa importante molecola, una dieta ricca di nitrati può aumentarne i livelli. Questo tipo di dieta, quindi, può prevenire o ritardare un intervento farmacologico per problemi legati alla pressione sanguigna.

È importante, infine, che la nostra dieta e il nostro stile di vita siano sani ed equilibrati. Tutti noi, infatti, dovremmo valutare di utilizzare la dieta, con l’introduzione di verdure a foglie come gli spinaci, come mezzo primario per la prevenzione e la gestione delle malattie cardiovascolari.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute nel Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento, e comunque in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.

Fonti:

• Elena Jovanovski. Effect of Spinach, a High Dietary Nitrate Source, on Arterial Stiffness and Related Hemodynamic Measures: A Randomized, Controlled Trial in Healthy Adults. Clin Nutr Res . 2015 Jul;4(3):160-7.

Condividi questo Articolo

Ultime Pubblicazioni

I nostri articoli sono sempre supportati da ufficiali pubblicazione scientifiche, e hanno lo scopo di far conoscere al paziente, le sostanze alimentari atte a supportare le normali funzioni fisiologiche del nostro corpo.

Il latte, nemico o alleato?

Quando si parla del latte, spesso ci si trova davanti a un flusso di informazioni incoerenti (e spesso fuorvianti) sugli effetti sulla salute. Le prove scientifiche più recenti supportano il consumo di latte vaccino e latticini come parte di una dieta equilibrata, ma andiamo con ordine.

Enfarma, Il tuo benessere prima di tutto

CONTATTACI

Contatti

Visita la pagina Contatti
Tel. +39 095464968
Fax. +39 095 309856
e-mail: info@enfarma.it
Modello Organizzativo

Seguici sui Social

Disclaimer

Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro, presidi medico chirurgici e medicinali da banco, si avvisa l’utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.

2022-03-29T08:55:18+02:00
Torna in cima