fbpx

Le Vitamine, un valido aiuto al sistema immunitario

Mens sana in corpore sano” diceva il poeta Giovenale, il nostro corpo è una macchina meravigliosa, e come tutte le migliori macchine possiede un suo meccanismo di sicurezza e sorveglianza. Questo è il nostro sistema immunitario, un vigilante sempre all’érta che monitora i segni di invasione o di pericolo per il nostro organismo. Le cellule del sistema immunitario, infatti, devono essere in grado di distinguere tra sostanze estranee dannose da quelle innocue, in modo da proteggere il nostro corpo.

Ma per poter avere un sistema immunitario sempre vigile, abbiamo bisogno di assumere i giusti nutrienti, come le vitamine, attraverso l’alimentazione. In generale, una nutrizione appropriata è necessaria per il corretto funzionamento di tutte le cellule, incluse quelle del sistema immunitario. Il nostro meccanismo di difesa, infatti, consuma costantemente energia. Quando questo viene “attivato”, come ad esempio durante un’infezione e in caso di febbre, la richiesta di energia è maggiore.

Una giusta nutrizione, dal punto di vista immunologico, aiuta le funzioni delle cellule immunitarie. Essa, infatti, consente loro di avviare risposte efficaci contro i patogeni. Permette, inoltre, di risolvere rapidamente l’infiammazione evitando che diventi cronica.

È ben noto che la denutrizione compromette la funzione immunitaria. L’entità della compromissione , dipende dalla gravità della carenza, dalla presenza di infezione e dall’età dell’individuo.

Alcuni micronutrienti e componenti dietetici hanno ruoli molto specifici nello sviluppo e nel mantenimento di un sistema immunitario efficace. Le vitamine sono uno di questi!

La Vitamina A è importante per la maturazione funzionale dei tessuti di rivestimento, tessuti che costituiscono una prima linea di difesa contro i patogeni.
Questa vitamina è coinvolta nella formazione degli strati di muco, come quelli delle vie respiratorie e dell’intestino, necessari per il potenziamento delle funzioni immunitarie. Le persone con un basso livello di vitamina A, infatti, mostrano alterazioni dei tessuti polmonari, con conseguente aumento del rischio di disfunzione polmonare e malattie respiratorie. La vitamina A svolge anche un ruolo cruciale nella maturazione e sulla funzione di alcune cellule immunitarie.
Contribuisce, inoltre, a una risposta immediata a seguito di un invasione di patogeni, attraverso la fagocitosi. La carenza di Vitamina A è stata anche associata a un aumento del rischio di infezione. Essa è tra le carenze di micronutrienti più comune al mondo, soprattutto nei paesi a basso apporto di carne. Le fonti di questa vitamina sono: carne, fegato, latte intero, formaggi, burro e tuorlo d’uovo. Invece le carote, le verdure a foglia verde e la frutta di colore arancione (per esempio il melone e le albicocche) sono fonti alimentari di beta-carotene, da cui si forma la Vitamina A.
La Vitamina C è un altro micronutriente essenziale per l’uomo. È un potente antiossidante in grado di contrastare i radicali liberi (molecole autoprodotte che possono risultare molto dannose per le cellule). La Vitamina C contribuisce alla difesa immunitaria supportando varie funzioni cellulari. Ad esempio, supporta la barriera dei tessuti di rivestimento contro gli agenti patogeni.
In diversi studi clinici sulle infezioni da virus del raffreddore, ai pazienti, è stata somministrata la Vitamina C. Il risultato è stato una riduzione della durata dell’infezione, nonché una diminuzione del tempo di isolamento e dei sintomi.
La vitamina Cè presente principalmente negli agrumi (come arance e pompelmi) e in minor quantità nei broccoli, fragole, melone, patate e pomodori.
Le Vitamine del gruppo B sono coinvolte in molti processi enzimatici legati alla produzione di energia. Come abbiamo visto prima, durante un’infezione, il sistema immunitario ha bisogno di più energia, è quindi fondamentale assumerne la giusta quantità. Le vitamine B, inoltre, hanno dimostrato di essere efficaci nel ridurre l’infiammazione, causata dall’infezione da virus. In particolare, nei pazienti con HIV, dove un’elevata assunzione di Vitamina B3, B6 e B12 ha portato alla diminuzione del livello di infiammazione.
La vitamina B9, o acido folico, è una vitamina essenziale per la sintesi, la replicazione e la riparazione del DNA. Questa è quindi necessaria per la proliferazione e la sopravvivenza delle cellule. Nel nostro caso specifico, la carenza di acido folico, riduce infatti la proliferazione delle cellule immunitarie, compromettendone la funzionalità.

Dove trovare le vitamine del gruppo B.

  • Vitamina B9 (Acido Folico): verdure a foglia verde (spinaci, bietola e indivia), broccoli, asparagi, carciofi, rucola, legumi e agrumi.
  • Vitamina B12: uova, carne, pesce, frutti di mare e prodotti lattiero-caseari;
  • Vitamina B6: carne bovina, ma anche di pollo o tacchino, pesce, patate e carote;
  • Vitamina B3: carni bianche, spinaci, arachidi, fegato di manzo, lievito di birra e alcuni pesci come il salmone, il pesce spada e il tonno.
La vitamina D è prodotta dal nostro organismo attraverso l’esposizione della pelle al sole. Questa vitamina può influenzare la risposta immunitaria. Infatti, in caso di carenza di vitamina D si ha una maggiore autoimmunità (reazione del sistema immunitario contro l’organismo stesso, come nell’artrite reumatoide).
Il sistema immunitario risponde positivamente alla Vitamina D, in particolare negli individui con malattie autoimmuni e carenti di questa vitamina.
Sono stati condotti diversi studi, inoltre, che hanno associato i livelli bassi di Vitamina D a un aumento dell’infezione. Nello specifico, gli individui carenti di questa vitamina, hanno maggiori probabilità di contrarre un’infezione del tratto respiratorio, rispetto a quelli con livelli sufficienti.
Le fonti dietetiche più ricche di vitamina D, sono i pesci grassi come il salmone, il tonno e lo sgombro.

Cosa stiamo aspettando dunque! Non facciamo mai mancare sulla nostra tavola, gli alimenti ricchi di vitamine. In alcuni casi, gli integratori alimentari possono darci una mano. Ma in ogni caso, dobbiamo aiutare il nostro organismo a proteggersi da solo, fornendogli i giusti nutrienti di cui ha bisogno. Come diceva il latino Marziale “Non est vivere sed valere vita est”, la vita non è essere vivi, ma stare bene!

ATTENZIONE: Le informazioni contenute nel Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento, e comunque in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.

Fonti:Nutrients. 2019 Aug; 11(8): 1933.Diet and Immune Function.
Caroline E. Childs, Philip C. Calder, and Elizabeth A. Miles.
Nutrientsv.12(6); 2020 Jun. Strengthening the Immune System and Reducing Inflammation and Oxidative Stress through Diet and Nutrition: Considerations during the COVID-19 Crisis.
Mohammed Iddir, Alex Brito, Giulia Dingeo,Sofia Sosa Fernandez Del Campo, Hanen Samouda,Michael R. La Frano, and TorstenBohn.
PLoS One. 2012; 7(2): e32094.A Pivotal Role of Vitamin B9 in the Maintenance of Regulatory T Cells In Vitro and In Vivo.
Jun Kunisawa,Eri Hashimoto,Izumi Ishikawa,and Hiroshi Kiyono.
J Investig Med. 2011 Aug; 59(6): 881–886.Vitamin D and the Immune System.CynthiaAranow, MD, Investigator.

Condividi questo Articolo

Mamma, proteggi la vita del tuo bambino

scopri di più

Ultime Pubblicazioni

I nostri articoli sono sempre supportati da ufficiali pubblicazione scientifiche, e hanno lo scopo di far conoscere al paziente, le sostanze alimentari atte a supportare le normali funzioni fisiologiche del nostro corpo.

Enfarma, Il tuo benessere prima di tutto

CONTATTACI

Contatti

Visita la pagina Contatti
Tel. +39 095464968
Fax. +39 095 309856
e-mail: info@enfarma.it
Modello Organizzativo

Seguici sui Social

Disclaimer

Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro, presidi medico chirurgici e medicinali da banco, si avvisa l’utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.

2021-02-17T12:29:07+01:00
Torna in cima