fbpx

Un bicchiere di vino al giorno…

Trovare un bicchiere di vino in tavola è tipico della nostra cultura e una peculiare caratteristica della dieta mediterranea. Spesso, infatti, sentiamo dire che un bicchiere di vino al giorno fa bene alla salute, ma ci sono evidenze scientifiche che supportano tale teoria?

Innanzitutto, analizziamo il vino, questo è il prodotto principale dell’uva, ed è composto principalmente da acqua, carboidrati, acidi organici, minerali, alcol, polifenoli e composti aromatici.

Sull’effetto benefico dell’alcol sono stati condotti diversi studi in tutto il mondo. Gli studi più recenti confermano che il consumo moderato di vino, in particolare vino rosso, è utile per la prevenzione e nel trattamento di malattie croniche come: malattie cardiovascolari, sindrome metabolica, declino cognitivo, depressione e cancro. Inoltre, altri studi ci suggeriscono che il vino rosso è utile nel contrastare i radicali liberi e a favorire la flora batterica intestinale.

Ma a cosa dobbiamo l’azione benefica del vino?

All’interno del vino, in maggior quantità nel vino rosso, troviamo dei composti chiamati polifenoli. Secondo diversi studi, i polifenoli del vino rosso sono in grado di ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e hanno un impatto positivo sui singoli organi. I polifenoli, infatti, migliorano la funzione dell’endotelio (tessuto che riveste i vasi sanguigni) e del metabolismo del glucosio, contribuiscono a ridurre l’infiammazione e regolano la concentrazione dei lipidi nel sangue. Agendo su questi meccanismi, i polifenoli agiscono quindi come veri e prorpri cardioprotettori.

Altri due aspetti significativi dei polifenoli, sono la loro attività antiossidante e l’azione di contrasto alla formazione dei radicali liberi. Infatti, i radicali liberi contribuiscono all’insorgenza di malattie cardiovascolari e al cancro. Inoltre, i risultati di un altro studio sperimentale hanno mostrato diversi effetti benefici dei polifenoli sulla funzione cardiaca, sull’arteriosclerosi, sugli attacchi di cuore e sul ridotto rischio di ipertensione e diabete.

L’alcol, in quantità moderate, ha quindi effetti positivi sulle malattie cardiovascolari. È stato osservato, infatti, che l’assunzione regolare di alcol a dosi da basse a moderate, 100ml di vino al giorno per le donne (un bicchiere di vino medio-piccolo) e fino a 200ml di vino al giorno per gli uomini (circa due bicchieri di medie-piccole dimensioni) riduce il rischio di eventi cardiovascolari avversi.

Il vino rosso ha mostrato effetti positivi anche a livello dei singoli organi. Dagli studi, ad esempio, è emerso che il consumo quotidiano di 100ml di vino rosso può ridurre il rischio di cancro gastrico. Altri studi clinici, inoltre, hanno dimostrato che i polifenoli, in particolare il resveratrolo, ha effetti positivi di regressione e controllo sul cancro al fegato. In generale le sostanze contenute nel vino hanno mostrato effetti positivi su molte altre malattie cancerogene, che colpiscono l’esofago, l’intestino e il pancreas.

Nonostante i benefici per la salute, il consumo eccessivo di alcol è chiaramente deleterio, sia a dosi elevate che con un’assunzione eccessiva e continuata nel tempo. Infatti, il consumo eccessivo di alcol porta a: un aumento dell’incidenza di mortalità totale e cardiovascolare, malattia coronarica e delle arterie periferiche, insufficienza cardiaca, ictus, ipertensione, alterazione dei lipidi nel sangue e diabete mellito. Basti pensare che negli Stati Uniti, 1 decesso su 10 tra gli adulti è dovuto all’assunzione eccessiva di alcol.

In conclusione, in base alle evidenze scientifiche, il consumo moderato di vino, 1–2 bicchieri al giorno, come parte della dieta mediterranea, è ritenuto essere un beneficio per la nostra salute, ma dobbiamo stare molto attenti a non esagerare!

ATTENZIONE: Le informazioni contenute nel Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento, e comunque in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.

2018 Sep; 6(3): 73. Wine: An Aspiring Agent in Promoting Longevity and Preventing Chronic Diseases.
Eleni Pavlidou,, Maria Mantzorou, Aristeidis Fasoulas, Christina Tryfonos, Dimitris Petridis, and Constantinos Giaginis. Nat Rev Cardiol. 2015 Oct;12(10):576-87. Cardiovascular risks and benefits of moderate and heavy alcohol consumption.
Joaquim Fernández-Solà. 2018 Jul; 23(7): 1684. Contribution of Red Wine Consumption to Human Health Protection.  Lukas Snopek, Jiri Mlcek, Lenka Sochorova, Mojmir Baron, Irena Hlavacova, Tunde Jurikova, Rene Kizek, Eva Sedlackova, and Jiri Sochor.

Condividi questo Articolo

Ultime Pubblicazioni

I nostri articoli sono sempre supportati da ufficiali pubblicazione scientifiche, e hanno lo scopo di far conoscere al paziente, le sostanze alimentari atte a supportare le normali funzioni fisiologiche del nostro corpo.

Enfarma, Il tuo benessere prima di tutto

CONTATTACI

Contatti

Visita la pagina Contatti
Tel. +39 095464968
Fax. +39 095 309856
e-mail: info@enfarma.it
Modello Organizzativo

Seguici sui Social

Disclaimer

Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro, presidi medico chirurgici e medicinali da banco, si avvisa l’utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.

2021-02-11T16:38:09+01:00
Torna in cima