fbpx

Il Kiwi e suoi benefici gastrointestinali

Il Kiwi è un frutto esotico originario della Cina Meridionale che via via si è fatto strada in tutto il mondo. Il Kiwi, infatti, è oggi facilmente reperibile nei nostri mercati. La sua diffusione e coltivazione, inoltre, è aumentata in maniera esponenziale, esistono infatti diverse coltivazioni Italiane che hanno portato il Kiwi a essere presente nell’alimentazione degli Italiani.

Ma il Kiwi non è solo un frutto dal buon sapore, esso, infatti, è ricco di numerosi nutrienti. Nell’ultimo decennio, inoltre, ricerche approfondite hanno collegato il consumo regolare di Kiwi a benefici per la salute dell’apparato digerente, sistema immunitario e dal punto di vista metabolico.

Il Kiwi e i suoi benefici.

Per prima cosa parliamo dei disturbi del tratto gastrointestinale. Essi generalmente includono: reflusso gastrico, mal di stomaco, nausea, vomito, costipazione, indigestione, gonfiore e diarrea. Essendo molto comuni e alquanto fastidiosi, si è cercato di trovare una soluzione naturale al problema.

I kiwi sono eccezionalmente ricchi di vitamina C e contengono una serie di altri nutrienti: fibre alimentari, potassio, Vitamina E e folati, nonché vari componenti bioattivi, tra cui un’ampia gamma di antiossidanti ed enzimi che forniscono benefici funzionali e metabolici.

Esistono diversi meccanismi d’azione plausibili che possono agire insieme, tra cui il contenuto e il tipo di fibra e la presenza di actinidina, un enzima proteolitico naturale unico del kiwi, che scompone le proteine e facilita la digestione. Si ritiene, inoltre, che un’adeguata assunzione di fibre, associata al consumo sufficiente di acqua, prevenga la stitichezza.

I kiwi verdi interi sono stati utilizzati e promossi per molti anni per mantenere il comfort addominale, più recentemente essi sono stati studiati in ambienti più controllati. In questo modo è stato dimostrato che i componenti presenti nei kiwi aumentano la massa e la morbidezza delle feci e consentono una migliore lubrificazione, favorendo il movimento del contenuto lungo il colon.

La combinazione unica di fibre, polifenoli e actinidina presenti nel kiwi, pertanto, potrebbe conferire benefici gastrointestinali, miglioramenti nella lassazione e riduzione del disagio addominale, sia in individui con sindrome dell’intestino irritabile (con stipsi predominante) sia in persone sane che soffrono di stitichezza senza effetti collaterali segnalati.

Primi studi clinici sull’uomo, con kiwi verdi freschi, hanno inoltre riscontrato che il consumo giornaliero di due kiwi, aumenta la frequenza delle feci e riduce il tempo di transito gastrointestinale.

Conclusioni

Attualmente i maggiori dati di ricerca su questo alimento identificano, oltre ai benefici nutrizionali e per la salute, la crescente attenzione verso i kiwi da parte dei consumatori come parte di una dieta equilibrata. In conclusione, il kiwi presenta, oltre ai benefici digestivi che abbiamo osservato, anche ottimi effetti positivi sul metabolismo. Queste qualità interessano, per esempio, i livelli di insulina, del glucosio e il peso corporeo. In attesa di sviluppare al meglio questi altri aspetti, non ci resta che gustarci in tranquillità i Kiwi.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute nel Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento, e comunque in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.

Fonti:

  1. David P. Richardson, Juliet Ansell, and Lynley N. Drummondcorresponding author. The nutritional and health attributes of kiwifruit: a review. Eur J Nutr. 2018; 57(8): 2659–2676..

Condividi questo Articolo

Ultime Pubblicazioni

I nostri articoli sono sempre supportati da ufficiali pubblicazione scientifiche, e hanno lo scopo di far conoscere al paziente, le sostanze alimentari atte a supportare le normali funzioni fisiologiche del nostro corpo.

Il formaggio, alimento sicuro?

Il nostro bel paese è famoso in tutto il mondo per la sua cucina. In buona parte, dobbiamo la nostra fama ai prodotti lattiero-caseari tipici del nostro territorio. Esso è ottenuto dalla coagulazione del latte ed è ricco di componenti nutrizionali, costituendo così un'importante fonte di proteine, acidi grassi, vitamine e minerali. Ma che effetto hanno i vari formaggi sulla nostra dieta e salute?

Enfarma, Il tuo benessere prima di tutto

CONTATTACI

Contatti

Visita la pagina Contatti
Tel. +39 095464968
Fax. +39 095 309856
e-mail: info@enfarma.it
Modello Organizzativo

Seguici sui Social

Disclaimer

Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro, presidi medico chirurgici e medicinali da banco, si avvisa l’utente che le informazioni ivi contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.

2021-10-01T09:26:59+02:00
Torna in cima